Findea Close Icon

Storie di successo: Zoocom

Continua il nostro viaggio nell’imprenditorialità d’eccellenza italiana: a colloquio con Alessandro Gatti, Ceo di ZooCom
Condividi ora!

Zoocom è una creative media agency con focus sulla GenerazioneZ, specializzata nel portare brand e aziende alla stessa velocità dei ragazzi. Ne abbiamo parlato a colloquio con Alessandro Gatti, Ceo di Zoocom.

STARTUPS.IT: Come è nata l’idea di fondare ZooCom?

Alessandro Gatti: ZooCom nasce nel 2013 come ponte tra brand & aziende e la community di ScuolaZoo, ancora oggi il media brand più rilevante sul mondo delle nuove generazioni. Molto velocemente però abbiamo capito che l’opportunità era ancora più grande e si è evoluta nella possibilità di aiutare i nostri clienti a parlare, ingaggiare e costruire una relazione con queste nuove generazioni, diverse (come tutte) da quelle precedenti ma allontanate ancora di più dall’ascesa dei social, cambio di linguaggio e dinamiche di interazione con le marche.

STARTUPS.IT: Quali sono le più grandi sfide che avete dovuto affrontare prima e dopo la fondazione?

Alessandro Gatti: Le vere sfide sono comparse quando ci siamo affacciati nel mondo dei grandi, dove le logiche anche internazionali di grandi gruppi erano complesse da decifrare e gestire. Quelle ancora più toste, quando abbiamo iniziato a volerle cambiare e ritagliarci un posto senza troppi compromessi, imponendo anche al mercato alcuni ragionamenti poco edibili in una prima fase (approccio verticale su una generazione e non trasversale su un servizio o una industry).

STARTUPS.IT: Quale è il segreto del vostro successo? Cosa rende unica la vostra azienda?

Alessandro Gatti: Entusiasmo e faccia tosta, idee ed esperienza: questo è stato il mantra che ci ha permesso di diventare quello che siamo oggi. Ascoltare le opinioni e le idee di tutti i team member, specie i più giovani. Non puoi muoverti alla velocità della cultura se ti ingessi, se rallenti, se ti annoi. Un pizzico di follia e audacia è necessario per aiutare i brand a raggiungere un pubblico complesso come quello della Gen Z, una generazione che apprezza molto di più la verità che la retorica. Per questo noi prendiamo posizione in maniera più vicina ai loro interessi, al loro linguaggio, e raccontiamo l’essenza, l’autenticità dei brand.  

STARTUPS.IT: Quali sono i prossimi passi?

Alessandro Gatti: Tra le novità in arrivo da parte di ZooCom ci sarà la produzione di contenuti originali e una maggiore spinta sull'area degli eventi (in sicuro rilancio nel futuro post covid), anche legati alla musica dove abbiamo partnership molto importanti con etichette discografiche, artisti e publisher come Esse Magazine.

STARTUPS.IT: Quali sono i consigli che vi sentite di dare agli imprenditori di domani?

Alessandro Gatti: Provate, sfondate, fallite: ma con la vostra visione in testa.

Prima di farlo però studiate il mercato e rendetevi conto se esiste uno spazio, un need, uno spiraglio. Oppure provate a cambiarlo!

Il nostro partner esclusivo:
Lo Studio Locatelli è stato fondato dal Prof. Alfonso Locatelli negli anni ‘60. Il Dott. Valerio Locatelli ha poi proseguito nell’esercizio dell’attività paterna di Dottore Commercialista, dando un importante impulso alla crescita ed alla specializzazione dello studio, al fine di consentire una risposta adeguata alle esigenze emergenti nel moderno contesto economico.In quest’ottica è avvenuta l’integrazione nella struttura di diverse figure professionali specializzate in differenti aree di attività, non solo Dottori Commercialisti, ma anche Avvocati, Notai ed esperti di settore, determinando la moderna realtà multidisciplinare attualmente rappresentata dallo Studio Locatelli Sani Ravani & Associati.
www.studiolocatelliassociati.comPanoramica dei servizi
Newsletter di STARTUPS.IT

Iscriviti ora e sii il primo o la prima a ricevere le ultime notizie.

A breve riceverete mensilmente una raccolta dei nostri articoli più importanti ed informazioni d'attualità.
Grazie mille! Abbiamo ricevuto la tua richiesta.🤩
Ops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.