Findea Close Icon

Tre strategie pubblicitarie convenienti per le startup

Per le startup appena fondate, è importante farsi conoscere il più rapidamente possibile per guadagnare una solida base di clienti.
Condividi ora!

Strategie pubblicitarie convenienti per le start-up

Prima che le giovani aziende possano davvero decollare negli affari, devono prima aumentare il loro profilo e reclutare una solida base di clienti. Tuttavia, poiché ci sono pochi soldi disponibili per il marketing, soprattutto nella fase di avvio, spesso non è facile fare pubblicità in modo efficiente. Con queste tre strategie pubblicitarie, le startup riescono ad attirare l’attenzione senza spendere troppo.

Marketing online e sui social media

Il modo più ovvio, ma anche di maggior successo per le aziende di guadagnare notorietà in questi giorni è attraverso il marketing online e i social media. Mentre il marketing online è tutto incentrato sul miglioramento del posizionamento nei motori di ricerca e sul farsi trovare più velocemente, la presenza nei social media serve a mantenere ed espandere la rete esistente. Pubblicando notizie aziendali o articoli professionali, le aziende possono non solo informare i clienti precedenti sugli eventi attuali, ma anche attrarre nuove prospettive se i post piacciono e vengono condivisi.

Guerriglia Marketing

Un’opzione più non convenzionale, ma non meno promettente, è il guerriglia marketing. Guerirla marketing è il termine usato per descrivere campagne di marketing insolite che promettono un grande successo nonostante un piccolo investimento di risorse. Il guerriglia marketing richiede soprattutto una cosa: la creatività. Perché una campagna di guerriglia abbia l’effetto desiderato, deve essere sorprendente. L’obiettivo è che le persone inizino a parlare della campagna e dell’azienda dietro di essa per conto loro. Qualche anno fa, per esempio, una start-up svizzera è riuscita ad attirare l’attenzione su di sé con una campagna di guerriglia in cui gli imprenditori hanno piazzato degli zerbini con il logo dell’azienda e un buon detto davanti alle porte di casa degli altri durante la notte e con la nebbia. Idealmente, l’azione di guerriglia stupisce, affascina o ispira così tanto che anche i media ne parlano.

Il passaparola (Word-of-mouth)

Il termine passaparola descrive la trasmissione di informazioni attraverso conversazioni personali. Lo scopo del marketing del passaparola è che i clienti parlino autonomamente di un’azienda ai loro amici, parenti e conoscenti. Affinché il marketing del passaparola abbia successo, è necessario offrire un prodotto di alta qualità o un servizio convincente. Solo se le persone trovano un’azienda veramente buona (o veramente cattiva), ne parleranno al loro ambiente.

Il nostro partner esclusivo:
Lo Studio Locatelli è stato fondato dal Prof. Alfonso Locatelli negli anni ‘60. Il Dott. Valerio Locatelli ha poi proseguito nell’esercizio dell’attività paterna di Dottore Commercialista, dando un importante impulso alla crescita ed alla specializzazione dello studio, al fine di consentire una risposta adeguata alle esigenze emergenti nel moderno contesto economico.In quest’ottica è avvenuta l’integrazione nella struttura di diverse figure professionali specializzate in differenti aree di attività, non solo Dottori Commercialisti, ma anche Avvocati, Notai ed esperti di settore, determinando la moderna realtà multidisciplinare attualmente rappresentata dallo Studio Locatelli Sani Ravani & Associati.
www.studiolocatelliassociati.comPanoramica dei servizi
Newsletter di STARTUPS.IT

Iscriviti ora e sii il primo o la prima a ricevere le ultime notizie.

A breve riceverete mensilmente una raccolta dei nostri articoli più importanti ed informazioni d'attualità.
Grazie mille! Abbiamo ricevuto la tua richiesta.🤩
Ops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.